STORIA
<Torna al menù>    <Precedente>    <Successivo>    <Stampa>
400.11) Chiesa di San Biagio - Pozzo della Chiana


La chiesa parrocchiale di S. Biagio è situata a Pozzo della Chiana - frazione di Foiano della Chiana - dedicata a S. Biagio vescovo di Sebaste.

Opere
- “Madonna con bambino” 1983 di Benito Malfatti
-
“Crocifisso ligneo” 1953 di Bartoli
- “Affreschi della cupola” 1954 di Gisberto Ceracchini

Chiesa in stile romanico modernizzato, con pianta a croce latina, ha tre navate, una cupola con volta a crociera e il campanile a piramide. Interamente costruita in cotto a vista, con riquadri in travertino.
Entrando, nel transetto a sinistra, altare con sopra un dipinto raffigurante la Madonna con Bambino del pittore Benito Malfatti, eseguita nel 1983.
Nel transetto di destra, altare con sopra un bellissimo Crocefisso ligneo, opera del prof. Bartoli, eseguita nel 1953.
La cupola è affrescata dal pittore Gisberto Ceracchini (1899-1982), nativo di Foiano (Loc. Farniole), sul tema di S. Biagio che protegge gli abitanti del luogo (1954).
Quest’autore ha eseguito molte opere pregevoli, in genere pale d’altare in alcune chiese di Roma, oltre ad un ciclo d’affreschi nel Santuario di S. Rita a Cascia e in altri luoghi.

Storia

L’attuale chiesa costruita nel 1953, sopra le rovine della vecchia, distrutta, insieme a trenta case del luogo e altrettante lesionate, dalle truppe tedesche in ritirata il 3 Luglio 1944.
L’antica chiesa, era un po’ più piccola dell’attuale, risaliva al XIV – XV secolo; faceva parte dell’antica Cura di S. Angelo, dipendeva dalla Fraternita di S. Maria di Foiano, che manteneva un cappellano per officiare le Sacre funzioni.
Alla fine del XVIII secolo fu innalzata a Parrocchia dal granduca Pietro Leopoldo, di comune accordo con il vescovo d’Arezzo; gli abitanti del Pozzo in segno di ringraziamento, costruirono il campanile alla chiesa che n’era sprovvisto.
Nella prima metà del XIX secolo nella chiesa fu ampliata la navata principale, fu portato l’ingresso a mezzogiorno, costruito l’altare maggiore e aggiunto il coro, facendola divenire a forma di croce latina, di dimensioni all’incirca simile all’attuale e molto bella.

Note: Come fosse il suo interno, si può capire dalla scheda compilata dal Giglioli, il 18 Aprile 1916, per conto dell’Uff. Reg. di Firenze per la conservazione delle opere d’arte, che così la descrive: sul secondo altare a destra, quadro ad olio di forma centinata. In basso S. Carlo Borromeo, altro Santo, poi S. Giovanni Battista e S. Lucia. In alto la Madonna in gloria tra angeli. Opera mediocre ed in cattivo stato del secolo XVII. Nella prima cappella a sinistra, quadro ad olio su tela, opera assai mediocre del secolo XVII, che rappresenta S. Antonio che guarisce uno storpiato. Nella terza cappella a sinistra, quadro ad olio su tela, con mezza figura di un Santo Martire. Opera assai scadente del secolo XVII. Altro quadro ad olio su tela, che rappresenta la fuga in Egitto, con la Madonna e S. Giuseppe, che tengono per mano Gesù, in alto, angioli. Pittura assai scadente della fine del secolo XVII. Sul terzo altare a destra, quadro ad olio su tela che rappresenta la Madonna, S. Paolo e altro Santo, in alto, degli angioli. Opera assai scadente della fine del secolo XVII. In Cornu Evangeli, quadro che rappresenta la Madonna con vari Santi. In basso è scritto: Aere Sarris q Juliani de Justis a Villa Putei, 1611. Altro quadro con la Madonna del Rosario e la data, 1614 (Giglioli, 1916).

Elenco telefonico
Foiano della Chiana
ricerca da:
- cognome/nome o
nome azienda

- numero telefonico

 
http://oroscopo123.it
Oroscopo
Quanto sei fortunato?
MATTUTINO
MATTUTINO
MATTUTINO
MATTUTINO
MATTUTINO
MATTUTINO
<Aggiungi ai tuoi preferiti>  <Imposta come pagina iniziale>  <Consiglia questo sito>
Associazione FOIANO IN PIAZZA - Foiano della Chiana (Arezzo) - CF: 92062420515 PI: 02026610515 (233)